18xx, cioè due giochi e mezzo

Uno dei grandi giocatori e teorici di 18xx a livello mondiale è certamente J C Lawrence. Dal suo blog questo articolo riassume benissimo il senso della complessitá dei giochi di questa serie Valutando l’evoluzione (in inglese).

Citerei questo paragrafo che introduce cosa sono i 18xx:

The 18xx are fairly simply structured from two and a half almost-complete games bolted together. There is a spatial route building game and a stock market game, and they are glued together with a creative destruction technology race to make one complete game.

Each of those components is damn near a standalone game in its own right, and certainly other games have been made from just those subsystems (Greentown, Lokomotive Werks, etc), but at the end they are just mostly-isolated subsystems with the actually interesting bits in their connections to each other (the players sit in the connections)

[tradotto alla buona]

I giochi 18xx sono strutturati come due giochi e mezzo mischiati insieme.

C’è un gioco di costruzione spaziale di percorsi ottimali e un gioco di borsa azionaria, e questi due sono incollati insieme da una corsa tecnologica all’obsolescenza.

Ogni componente è un gioco a se stante e altri giochi a volte sono costruiti da un solo di questi sottosistemi, ma spesso isolati nelle loro componenti.

Se parlate inglese, vi consiglio di leggere qualsiasi riflessione di questo giocatore, anche su bgg.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...